Sono i batteri a provocare l’acne?

Sembra promettente… Ma sarà davvero così?

 

acne giovanile

I risultati in realtà non provano che l’acne non avrà più scampo sull’umanità. Mostrano semplicemente che nelle persone con la pelle senza acne a volte si trova in gran quantità un certo ceppo di batteri che in teoria si dovrebbe trovare tra le pelli acneiche.

L’infiammazione, non i batteri, provoca l’acne

 Studi precedenti riguardanti acne hanno inoltre dimostrato che il processo di acne inizia non con i batteri, ma con l’intasamento dei pori conseguente da cambiamenti ormonali durante la pubertà, oppure poco prima del ciclo mestruale per le donne. Questo è ciò che inizialmente provoca l’infiammazione che porta all’acne e questo è ciò che viene contrastato con gli attuali trattamenti in commercio o comunque raccomandati in genere.

Dal canto loro, altre ricerche provano che i geni legati alla risposta immunitaria sono più “attivi”, il che potrebbe significare che i suddetti batteri cattivi prospererebbero più facilmente in questo tipo di ambiente, mentre i buoni verrebbero così uccisi.

In ogni caso, si tratta pur sempre di ulteriori spunti di riflessione e, forse, di un motivo per essere ottimisti e pensare l’acne potrebbe un giorno essere debellata.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *