Nascondere l’acne col trucco

Un’altra regola è non esagerare: “il trucco c’è ma non si vede” deve essere il vostro motto. Fondotinta (poco) come abbiamo spiegato, una punta di correttore per le zone più restie alla coprenza, ma sempre sfumando cosicché non sia evidente che vi siete truccate per nascondere l’acne.

miglior fondotinta acne

A seconda del tipo di pelle che avete, c’è poi una vasta gamma di prodotti specifici che fanno al caso vostro. Se avete dei buchi causati da pori dilatati o cicatrici, utilizzate un primer che vada a “infilarsi” in quei buchini in modo da livellare la vostra pelle; se vi turbano i rossori disomogenei e le discromie, basterà una base verde (ebbene sì, non spaventatevi, ma pare proprio che il verde neutralizzi i rossori della pelle); infine, se non ne potete più della pelle grassa e del famigerato effetto lucido, è meglio usare un fondotinta minerale. Quest’ultimo, che dovrebbe essere composto quasi completamente di ingredienti naturali, è anche molto utile perché essendo in polvere assorbe il sebo che va a creare il tanto odiato lucido. Ma ricordatevi che se mettete il fondotinta minerale non dovete utilizzare la cipria, altrimenti verrà fuori un gran “polverone”; cipria che invece va benissimo per fissare tutto ciò che è liquido, ovvero i normali fondotinta o le BB cream (una sorta di crema-balsamo multifunzionale).

Ultima, importante regola: trucco sì, ma quando andate a nanna dovete essere assolutamente struccate, se non volete incappare in pori ostruiti, rossori o altro genere di peggioramenti!

Nel prossimo articolo… la tanto odiata acne cistica.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *