Miglior fondotinta. 5 regole d’oro

La pelle grassa in età giovanile è una delle rogne da combattere per non poco tempo. Chi soffre di questo problema deve infatti conviverci per molti anni, spesso fino all’età adulta. Per fortuna le donne hanno qualche “trucco” in più: il trucco, appunto. E quale cosmetico più del fondotinta gioca un ruolo così importante per nascondere il tanto odiato effetto lucido? Non poche volte si sceglie il fondotinta sbagliato, così da peggiorare il proprio look. Prima, infatti si sarà notato solo il sebo in eccesso; col fondotinta sbagliato anche il tentativo fallito di coprirlo. Ecco perché è importante fare una buona scelta.

fondotinta

C’è da dire che, come per tutte le cose, non vale una regola univoca: bisognerebbe che ogni persona vada a tentativi, provando per un periodo diversi prodotti, escludendo via via quelli con cui non ci si è trovati bene. Ma se volete risparmiare tempo, eccovi qui dei consigli, dati in base all’esperienza della maggior parte delle persone colpite da questo fastidio.

  • Prima regola: mai usare un fondotinta troppo coprente. Come sopracitato, si evidenzierà soltanto il disperato tentativo di camuffare la pelle grassa, che se prima non veniva notata adesso lo sarà.
  • Seconda regola: preferire i fondotinta ipoallergenici. Un fondotinta comprato al mercato, fabbricato non si sa dove, con componenti che non fanno certamente bene alla pelle, non migliorerà la situazione, e rischierà anzi di scatenare brutte reazioni, specie a chi ha la pelle sensibile.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *